Lirica

Don Giovanni ritorna a Carpi

Il baritono Simone Alberghini guida un cast di giovani voci nel nuovo allestimento del titolo mozartiano al Teatro Comunale di Carpi L''ultima volta nel 1965 con la memorabile edizione che vide protagonista il basso Cesare Siepi

Una compagnia di promesse della lirica, fra cui spicca un nome affermato come quello di Simone Alberghini, nel ruolo principale. Un'orchestra giovane come la Senzaspine di Bologna. Un teatro storico da riscoprire, come quello di Carpi. Sono questi gli ingredienti messi insieme da Angelo Gabrielli, direttore musicale e scopritore di talenti, per allestire un Don Giovanni e riportare la migliore lirica sui piccoli palchi della provincia, oggi meno battuti, ma di grande tradizione.

In teatri come quello di Carpi, uno fra i tanti gioielli dell'Emilia-Romagna, si sono fatti le ossa grandi nomi del mondo operistico. Nello stesso tempo il pubblico si educava alla migliore musica. Spettacoli come questo Don Giovanni - titolo mozartiano che torna a Carpi dopo la rappresentazione con Cesare Siepi di 55 anni fa - sono un'occasione preziosa per i cantanti.

Nel servizio di Francesco Satta le interviste al direttore d'orchestra Angelo Gabrielli e al baritono Simone Alberghini.