Due miliardi in meno

Le conseguenze della guerra sull'economia emiliano-romagnola. Export a rischio verso Russia e Ucraina. Incognita turismo

A causa della guerra sono a rischio circa 2 miliardi di export dall'Emilia-Romagna verso Russia e Ucraina. Secondo le stime della Regione e di Unioncamere, sono quasi 5 mila le aziende coinvolte e il settore più colpito è quello della moda.

Probabili pesanti ripercussioni anche sul turismo, specialmente in Riviera, dove ogni anno arrivavano 210mila russi e ucraini per passare le vacanze.

Il servizio montato da Dario Collina