La mobilitazione di Bologna

E' operativa da sabato 11 marzo in piazza XX Settembre la nuova tensostruttura per la prima accoglienza dei profughi ucraini. Il personale sanitario a disposizione dei rifugiati anche per il vaccino anticovid

Bologna avvia a pieno ritmo l'accoglienza dei profughi in arrivo dall'Ucraina, aprendo una tensostruttura in piazza XX settembre, davanti alla stazione. Un punto dove fare tutte le pratiche necessarie: i documenti di soggiorno, in primis. Ma anche la parte sanitaria: dai tamponi per il covid allo screening per la tubercolosi.

Nel servizio di Sara Scheggia le voci di Attilio Visconti, Prefetto di Bologna e Paolo Bordon, Direttore Generale Ausl Bologna