Lamorgese: "Mafia, è allarme infiltrazioni"

La ministra dell'interno a Bologna per i 30 anni della DIA. "Controlleremo che i fondi del Pnrr non finiscano in mani sbagliate"

La Dia rappresenta un avamposto di legalita' ed e' nato da un'intuizione di Giovanni Falcone che diceva 'se vogliamo combattere le mafie dobbiamo tracciarne le risorse'". 

Lo afferma la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese partecipando a Bologna al convegno 'Mafie ed appalti: la prevenzione antimafia' che si svolge in occasione delle iniziative per il 30 anniversario della Direzione Investigativa Antimafia."A fronte delle mafie che avrebbero voluto costituire uno Stato alternativo, c'e' stata un'ampia risposta delle istituzioni", aggiunge.

 "Oggi la mafia e' un po' dappertutto, e' la mafia della terza e quarta generazione, di chi ha studiato e che cerca di insinuarsi nell'economia legale. Oggi - sottolinea - abbiamo risorse del Pnrr che devono essere utilizzate".

Nel video un passaggio dell'intervento di Lamorgese