Profughi: Emilia Romagna prima in Italia per accoglienza

Oltre 13mila arrivi in regione. Sempre più famiglie disposte ad ospitare. Preoccupa la situazione dei minori non accompagnati

Bologna, con Milano, Roma e Napoli, tra le principali città di destinazione per chi fugge dalla guerra in Ucraina. Quasi 2.500, a ieri, gli arrivi nel capoluogo emiliano, 13.500 in tutta l'Emilia Romagna, principale meta dei profughi, prima ancora di Lombardia e Lazio. Si tratta quasi esclusivamente di donne e bambini. Neppure 600 gli uomini, impegnati nel combattimento, 5.500 le donne.  E i minori, oltre 6mila. E prosegue la mobilitazione tra istituzioni, volontariato e privati per l'accoglienza e gli aiuti. 

Nel servizio di Francesco Rossi, montato da Dario Collina, sentiamo Domenico Pesce - Delegato Nazionale Conadi per l'emergenza UCRAINA