Strage di Corinaldo: pene aggravate in appello

Riconosciuta l'associazione a delinquere per i 6 modenesi che spruzzarono peperoncino causando 6 morti

Pene aumentate in appello per la cosiddetta banda dello spray, i sei giovani del modenese condannati per aver scatenato il panico alla discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, dove l'8 dicembre 2018 nella calca morirono cinque ragazzini e una mamma. 

Gli imputati rispondono a vario titolo di numerosi episodi di rapine e furti. Nella sentenza pronunciata la Corte d'assise d'appello di Ancona ha riconosciuto per tutti e sei, come chiesto dalla procura generale, il reato di associazione a delinquere che invece era caduto nel processo di primo grado.  

Le sentenze sono così state riformate, le pene vanno da 10 anni e 9 mesi di reclusione fino a 12 anni e mezzo, con aggravi che vanno da un mese fino a quattro mesi. 

Il servizio è di Francesco Monti