Sul palco per la pace

Il 5 aprile il concertone in piazza Maggiore a Bologna per raccogliere fondi per l'Ucraina. Tanti i big: da Gianni Morandi al duo La Rappresentante di lista, che ha lanciato l'idea

Piazza Maggiore a Bologna torna a riempirsi di musica, con un grande concerto per la pace. Si lavora a pieno ritmo per l'evento del 5 aprile che vedrà arrivare sotto le due torri un lungo elenco di musicisti italiani. Primi tra tutti, il duo palermitano La Rappresentante di Lista, che lanciò l'idea sui social a pochi giorni dallo scoppio della guerra in Ucraina; un appello raccolto dal sindaco Matteo Lepore. "Tocca a noi", il nome dell'evento che sarà gratuito, ma a numero chiuso per evitare assembramenti. 
Tanti gli artisti che hanno detto sì al live per la pace, che verrà trasmesso su RAITRE il 7 aprile, molti reduci da Sanremo. Come il padrone di casa Gianni Morandi, Elisa, Noemi, Elodie, Diodato. Fino a nomi del mondo indipendente: i cantautori Paolo Benvegnù e Brunori Sas, la band perugina Fast animals and slow kids, i pisani The zen circus. A condurre la serata Andrea Delogu insieme alla dj Ema Stokholma, l'attore e regista teatrale Marco Baliani, il giornalista Daniele Piervincenzi. 
L'obiettivo è raccogliere fondi per i bambini ucraini attraverso l'ong Save the Children. Nei prossimi giorni verranno aperte le prenotazioni, assicura il Comune, che organizzerà anche una raccolta di beni di prima necessità per la città di Karkhiv, con cui Bologna è gemellata. 

Il servizio di Sara Scheggia, montaggio di Diego Gualandi.