Ferrara crocevia per le mafie

A dirlo il criminologo Vincenzo Musacchio, che descrive una sinergia tra clan italiani e la criminalità nigeriana e albanese

Ferrara è un centro nevralgico per lo smercio di stupefacenti, in cui le criminalità organizzate di varie matrici si sono alleate per ottimizzare le attività di spaccio e di traffico. Le evidenze investigative sono state sottolineate in un recente intervento del criminologo Vincenzo Musacchio, che ha incrociato i dati raccolti da Dia e Dna. Le indagini legate al processo denominato Wall Street, appena andato a sentenza, sono la controprova di questa alleanza che comprende clan albanesi - quelli che fanno arrivare le droghe - calabresi e nigeriani, che si occupano della vendita diretta.

Il servizio di Samuele Amadori è montato da Alessandro Cazzuffi