Il volontario: "Torniamo per non lasciare soli i più fragili"

Alberto Capannini è a capo del progetto umanitario della comunità riminese Papa Giovanni XXIII

Alberto Capannini, 54 anni, riminese, è un veterano di guerra. Nonostante sia un pacifista convinto. Ha vvisuto gli 11 anni di conflitto in Siria, il Libano, e ora è in Ucraina, a capo del progetto Operazione Colomba per conto della Papa Giovanni 23. Per caso non era presente durante l'ultimo bombardamento a Leopoli, dove l'associazione ha un riferimento, ma aveva vissuto quello avvenuto qualche giorno prima.
Ora è tornato in Romagna, ma ripartirà per l'Ucraina nel giro di un paio di giorni.

L'intervista di Samuele Amadori è montata da Dario Fabbri