"Influenza anomala e in ritardo"

In una settimana 30mila casi in Emilia-Romagna, con un picco in un periodo insolito. "Sull'andamento incide il covid", dicono gli esperti

Dati bassi - 30mila casi nell'ultima settimana - ma diffusione in un periodo insolito dell'anno.

Per gli esperti, la diffusione dell'influenza in Emilia-Romagna è stata condizionata dal covid e dai numeri inferiori alla media di vaccini specifici.

Sara Scheggia (nel servizio montato da Tommaso Tardi) ne ha parlato con il direttore del Dipartimento Sanità pubblica dell'Ausl di Bologna Paolo Pandolfi.