Bologna per la pace: "la musica attraverserà i confini"

Domani sera in Piazza Maggiore il concerto a sostegno dei bimbi ucraini. Un'idea lanciata da La Rappresentante di Lista, sul palco insieme a tanti altri musicisti

Il palco è quasi pronto. E anche il Crescentone si sta preparando. 
Domani è il giorno di Tocca a Noi, il concerto che Bologna ospiterà a sostegno di Save The Children, ong attiva in Ucraina e nelle zone di confine, dove si cerca di aiutare chi scappa dalle bombe. L'evento è nato dopo un tweet del duo La Rappresentante di Lista. Il capoluogo emiliano ha detto subito sì.

In piazza potranno accedere solo settemila persone, per evitare eccessivi assembramenti. I biglietti, gratuiti, sono stati assegnati in pochi minuti on line. Oltre al duo arrivato al grande pubblico grazie al tormentone portato quest'anno al Festival di Sanremo, sul palco saliranno anche il padrone di casa Gianni Morandi, Elisa, Noemi, Elodie. I cantautori Paolo Benvegnù e Brunori Sas e altre band.

Il concerto per la pace si potrà seguire da casa giovedì 7 aprile su Rai Tre e su Rai Radiodue in prima serata. Un evento reso possibile anche da tanti sponsor, che copriranno i costi lasciando così che l'intera cifra raccolta vada a Save The Children.

Nel servizio di Sara Scheggia, montato da Angelo Gorizzizzo, le interviste a: La Rappresentante di Lista, il sindaco di Bologna Matteo Lepore, la direttrice generale di Save The Children Italia Daniela Fatarella.