Il caro gasolio mette a rischio la pesca

L'aumento dei costi fa saltare i conti del settore in Romagna. Alcune barche si sono già fermate

Il caro gasolio ha fatto raddoppiare il costo del carburante per le barche e anche il prezzo dei materiali plastici è aumentato molto. Una situazione che ha messo in ginocchio i pescatori romagnoli. E così tante barche hanno deciso di fermarsi o stanno per farlo. A rischio lo stop del settore.

Le voci dei pescatori e l'intervista a Mario Drudi, direttore della coop Casa del Pescatore, nel servizio di Serena Biondini