Muore nel crollo di un solaio

Un operaio edile di 51 anni residente a Montecchio Emilia, perde la vita in un cantiere a La Spezia. Il cantiere è sotto sequestro. Saranno interrogati due testimoni che avrebbero assistito al crollo

Almeno due persone avrebbero assistito all'incidente sul lavoro in cui è morto nel pomeriggio di mercoledì 11 maggio, Beniamino De Masi, operaio edile di 51 anni, originario di Napoli ma residente a Montecchio Emila (Reggio Emilia). Fatale il crollo del solaio della casa in cui stava lavorando, poco prima delle 16, in via Barcola, in frazione Guercio di Lerici.

Secondo la prima ricostruzione degli investigatori, a dare per l'allarme sarebbe stato un residente, insieme a un collega del lavoratore, a sua volta rimasto lievemente ferito dal crollo. I due operai stavano lavorando da circa una settimana su un piccolo edificio in pietra sulle colline nel primo entroterra del Golfo.

Il cantiere è ora sotto sequestro per ordine della Procura della Spezia. I due testimoni saranno interrogati dai carabinieri. 

Nel servizio di Antonio Zagarese, montato da Nicolò Villani, parla della lunga scia di morti e incidenti sul lavoro, Gianni Carassale, della Fillea Cgil La Spezia