Un ascensore per la libertà

Inaugurato l'impianto che permetterà a Emo Gruppioni, 83enne disabile, di uscire dall'appartamento in cui è confinato da 15 anni a causa delle barriere architettoniche

La conquista dopo un lungo percorso ad ostacoli, gli altri condomini si opponevano infatti all'installazione dell'ascensore che avrebbe permesso all'anziano di scendere dal terzo piano. La vicenda, che ha avuto risalto nazionale, si è conclusa positivamente per l'interessamento delle istituzioni e di Confabitare e grazie alla solidarietà di diversi professionisti. 

Nel servizio di Maria Chiara Perri, con montaggio Matteo Cotugno, le interviste a Emo Gruppioni, Elisa Gruppioni e ad Alberto Zanni, presidente di Confabitare Bologna