Regione: "Pronti a chiedere lo stato di emergenza"

Preoccupano le ricadute sul fronte delle produzioni agricole. Ma non solo

La siccita' ci preoccupa, e la Regione e' pronta a chiedere al Governo lo Stato di emergenza nazionale. Un passo necessario per fronteggiare una situazione complessa dal punto di vista ambientale, che ha preoccupanti ricadute sul fronte delle produzioni agricole, ma non solo": cos' l'assessore regionale all'Ambiente e protezione Civile, Irene Priolo, annunciando la decisione di viale Aldo Moro per affrontare, gia' dall'inizio della prossima settimana, la situazione della preoccupante siccita' che ha colpito l'Italia, e in particole le regioni padane dell'asta del Po. "Gli habitat naturali - spiega Priolo - sono messi a dura prova e registriamo anche una forte risalita del cuneo salino. In queste ore stiamo gia' lavorando per istruire la pratica, completa e approfondita, affinche' sia accolta da Palazzo Chigi". 

La grave situazione nel ferrarese nel servizio di Paolo Pini