Concessioni balneari, ddl Concorrenza al voto alla Camera

Il testo passerà poi al Senato e serviranno i decreti attuativi. Gare nel 2025, tutele e indennizzi per gli attuali gestori, revisione dei canoni

Oggi, 25 luglio, alla Camera si vota il Ddl Concorrenza. Stralciata la riforma del settore taxi, resta invece quella del settore balneare, che interessa da vicino anche l'Emilia-Romagna. Il testo, come da direttiva europea Bolkestein, prevede che le concessioni demaniali vadano messa a gara. Quelle attuali scadranno al massimo il 31 dicembre 2024 e non vengono previsti rinnovi. E' stato pensato un sistema di tutele per gli attuali concessionari, e di indennizzi se non vincessero le gare. Saranno anche rivisti i canoni delle concessioni.

Dopo Montecitorio, il testo passerà al Senato. E poi serviranno i decreti attuativi.

Il servizio di Loris Gai, con il montaggio di Giuseppe Di Marco