Uno stadio temporaneo aspettando il nuovo Dall'Ara

A Bologna approvata la delibera della giunta. Per i rossoblù intanto una nuova pesante sconfitta in amichevole

Serviranno 11 milioni e sei mesi per costruire lo stadio temporaneo di fianco a Fico, in un'area di proprietà del Comune. L'impianto provvisorio da 16mila posti, di cui 3mila coperti, ospiterà le gare di Serie A durante i lavori al Dall'Ara e rimarrà per 10 anni in gestione al Bologna, che lo userà anche per la squadra femminile e le giovanili. Poi la capienza sarà ridotta a 3mila posti e la struttura diventerà comunale. 

Una delibera della giunta Lepore ha accolto la proposta di integrazione del progetto di Bologna Stadio spa, la società incaricata della riqualificazione del Dall'Ara. Il nuovo Piano economico finanziario tiene conto anche dei lavori antisismici necessari alla Torre di Maratona e del maggior costo delle materie prime, a carico del club di Saputo. I costi per il Dall'Ara lieviteranno da 100 a circa 120 milioni, ma la quota stanziata da Palazzo d'Accursio rimarrà fissa a 40 milioni. Il sindaco Lepore spera di tagliare il nastro entro la fine del suo mandato nel 2026. E dal PNRR arriveranno 4 milioni per la riqualificazione dell'Antistadio, dove sarà anche ricostruita l'ex bocciofila e sarà realizzato un parcheggio per il nuovo Dall'Ara.


E a margine della conferenza stampa, Claudio Fenucci ha parlato anche della squadra e della pesante sconfitta per 4-1 nell'amichevole con il Twente.

Il servizio di Nicola Zanarini.