A Bologna "I pittori di Pompei"

In mostra fino al 19 marzo al Museo Civico Archeologico di Bologna centinaia di affreschi e mosaici: un viaggio nella città sepolta dalle ceneri, tra colori sontuosi e dettagli di vita quotidiana

Oltre un centinaio tra affreschi e mosaici, molti dei quali mai visti prima fuori dal Museo archeologico nazionale di Napoli, insieme a ricostruzioni, in scala 1:1 oppure digitali, delle antiche domus. Per sei mesi tra le sale del Museo civico archeologico di Bologna si potranno ammirare Pompei e i suoi pictores. In mostra immagini della tradizione, che ognuno degli anonimi artisti interpretava col proprio originale tratto e che poi sarebbero ritornate nell'iconografia dei secoli successivi. Le opere, nate per abbellire gli spazi di vita quotidiana dei patrizi di Pompei, ora si offrono all'ammirazione di visitatori e turisti, insieme al fascino struggente della città dissepolta dalle ceneri. 

 

Nel servizio di Giulia Bondi, montato da Diego Gualandi, le interviste a Paolo Giulierini (direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli), Paola Giovetti 
(Direttrice Museo Civico Archeologico di Bologna) e Mario Grimaldi (curatore della mostra).