Aggressioni sui treni, a Bologna checkpoint e controlli

L'annuncio del prefetto dopo la mobilitazione dei sindacati

Dopo diversi episodi di aggressioni al personale sui treni e la mobilitazione dei sindacati, dal Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica di Bologna sono emerse proposte e idee per tutelare capitreno e controllori: più attenzione agli accessi (ma non saranno collocati tornelli come nelle metropoli) in stazione e più controlli.

Il servizio di Virginia Novellini con il montaggio di Matteo Cotugno