Bellaria, niente stipendio per una quarantina di stagionali

Dopo la denuncia alla Cisl, hanno protestato davanti ad uno dei sei alberghi coinvolti. Partite le vertenze all’ispettorato del lavoro

Estate da incubo per una quarantina di lavoratori stagionali con contratti pirata. Senza stipendio per alcuni mesi - dopo la denuncia alla Cisl - hanno protestato a Bellaria davanti ad uno degli alberghi coinvolti. Partite le vertenze all’ispettorato del lavoro. 

Il servizio di Giovanna Greco, con le interviste a Gianluca Bagnolini, Segretario generale Fisascat Cisl Romagna