Concessioni, "I decreti attuativi li scriva il nuovo governo"

La Regione e gli operatori balneari chiedono che le regole per le nuove assegnazioni delle spiagge non siano stabilite dall'attuale esecutivo

La direttiva Bolkestein e la legge italiana sulla concorrenza tornano a far discutere. Negli ultimi giorni, il governo ha accelerato le procedure per arrivare a emanare i decreti attuativi sulle concessioni demaniali delle spiagge, che saranno riassegnate nel 2024.

La Regione Emilia-Romagna chiede di rinviare i provvedimenti e che a scriverli sia il nuovo esecutivo che nascerà dopo le elezioni del 25 settembre, per tutelare la specificità del territorio, ma anche i diritti e gli investimenti degli operatori balneari della Riviera, che esprimono la loro preoccupazione con Maurizio Rustignoli, presidente nazionale FIBA Confesercenti, intervistato a Punta Marina (Ra) da Serena Biondini