Forlì, sequestrati immobili e denaro a un 'santone'

L'ottantenne patteggiò 3 anni e sei mesi per le sue attività illecite

Un sequestro di beni e denaro per un totale di oltre 700mila euro di valore. E' quanto richiesto dal questore di Forlì-Cesena e disposto dal tribunale di Bologna nei confronti del forlivese Mario Guerrini, 80 anni, e di tre suoi famigliari. L'uomo fu al centro fra il 2018 e il 2020 di un clamoroso caso giudiziario concluso col patteggiamento a una pena di 3 anni e sei mesi di carcere per esercizio abusivo della professione medica e violenza sessuale. 
L'uomo in decenni di attività si era creato l'immagine di 'santone', raccogliendo attorno a sé una vasta schiera di accoliti che si facevano curare, con strani metodi, dietro il pagamento di somme di denaro. In alcuni casi le 'visite' a giovani pazienti, anche minorenni all'epoca dei fatti, avevano portato a atti sessuali da parte del santone. Verificato anche il fatto che l'uomo, nel tentativo di ‘lavare’ il denaro raccolto, pagava le rate di un mutuo e rimpinguava, con versamenti modesti, ma continui, il conto corrente personale e quelli dei famigliari.

Nel servizio di Giovanna Greco l'intervista al questore di Forlì, Lucio Aprile.