Pillola abortiva nei consultori: si parte da Parma

La RU 486 non solo in ambito ospedaliero o ambulatoriale com'era finora. Interruzioni di gravidanza: in regione nel 2021 il dato più basso

A partire dalla prossima settimana in una struttura di Parma e in seguito, nei mesi successivi, anche a Carpi, Modena, Bologna e in Romagna. Dopo l'annuncio del presidente Bonaccini la regione stabilisce il percorso che porterà la pillola abortiva nei consultori del territorio. La RU486 - farmaco diverso dalla cosiddetta pillola del giorno dopo - è già utilizzata in Emilia Romagna nei presidi ospedalieri - in day hospital dal 2005 e da fine 2021 anche in regime ambulatoriale. Nei consultori sarà riservata alle donne maggiorenni e non oltre il 49esimo giorno di gravidanza, entro il 63esimo giorne di età gestazionale l'aborto farmacologico sarà possibile solo nelle strutture ospedaliere.
 

Il servizio di Francesca Romanelli è montato da Angelo Gorizzizzo