Rigassificatore di Ravenna, domande e osservazioni per Snam

La società dovrà rispondere a enti e associazioni entro il 26 settembre. Lavori al via entro aprile 2023

Sono 30 le richieste di integrazione e le osservazioni sul rigassificatore di Ravenna inviate alla Snam da enti locali e associazioni. Ora la palla passa alla Società Nazionale Metanodotti, che dovrà rispondere entro il 26 settembre.

Quesiti che vanno dai controlli sulla qualità dell'acqua agli scenari di rischio, dalla tutela di fauna e flora alla posizione dell'impianto a terra e altro ancora. Salvo imprevisti, la conferenza dei servizi si chiuderà entro fine ottobre e i lavori a Punta Marina dovrebbero partire entro aprile 2023.

Il punto nel servizio di Sara Scheggia, con il montaggio di Tommaso Tardi