Rubava denaro al suo assistito: sequestrati beni a un amministratore di sostegno

Confisca da 150mila euro della Guardia di Finanza: soldi spariti dal conto, affitti intascati all'insaputa del proprietario, il suo assistito

A Bologna un amministratore di sostegno e' accusato di peculato aggravato, per essersi appropriato negli anni di ingenti risorse del proprio assistito: 150 mila euro, valore per il quale la Guardia di Finanza ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo finalizzato alla confisca. 
L'indagine ha avuto inizio dalla segnalazione inoltrata alla Procura dal giudice tutelare che, vista la mancata rendicontazione del patrimonio del beneficiario da parte dell'amministratore, gli ha revocato l'incarico. 
Tra il 2017 e il 2021 l'uomo avrebbe sottratto dal conto oltre 70mila euro, oltre a riscuotere 40mila euro di locazione di un immobile, affittato all'insaputa del suo assistito, e per il quale aveva dichiarato altri 40mila euro di spese di ristrutturazione, in realtà mai sostenute.
 

Il servizio di Nelson Bova, montaggio di Matteo Cotugno.