Morta nello scatolificio di Camposanto, in due a processo

Laila El Harim rimase schiacciata da una fustellatrice. Dibattimento al via il 17 gennaio a Modena

Ci sono due rinvii a giudizio per il caso di Laila El Harim, l'operaia 40enne che rimase schiacciata da una fustellatrice in uno scatolificio nel Modenese: sono il delegato alla sicurezza e il titolare dell'azienda.

Il processo inizierà il 17 gennaio.

Il servizio di Giulia Bondi