Ferita da razzismo e indifferenza

Dopo i pesanti insulti in un locale di Roma la velocista di Rubiera Zaynab Dosso racconta la sua amarezza: "Nessuno è intervenuto in mia difesa"

"Un episodio che mi ha profondamente amareggiato, ho il cuore spezzato". Così Zaynab Dosso, velocista azzurra  cresciuta a Rubiera, vittima a Roma di un'aggressione verbale a sfondo razzista da parte di una donna. Nessuno, tra chi ha assistito all'episodio, è intervenuto. Nel servizio di Elisabetta Caporale l'intervista all'atleta