C'è "agitazione" a Bologna: "colpa della crisi economica e sociale"

E' la lettura del prefetto Attilio Visconti sui tafferugli tra gli occupanti di via Oberdan e la polizia. Per il questore Isabella Fusiello "non c'erano margini di trattativa"

Ci sono "fermenti" a Bologna, sintomi di un malessere causato anche dalla crisi economica e sociale. E' l'opinione del prefetto di Bologna, Attilio Visconti.
Un fenomeno che è importante comprendere, secondo il Prefetto, che lancia comunque un appello ai giovani a rispettare la legge e ad accettare il confronto. Secondo il questore, Isabella Fusiello, non c'erano però margini di trattativa con gli occupanti dello stabile in via Oberdan.  

Nel servizio di Roberta Castellano, montato da Emanuele Righi, le interviste al prefetto e al questore.