L'assemblea legislativa in aiuto dei Comuni

A margine della seduta si è molto discusso anche della candidatura del presidente Bonaccini a segretario Pd

L'assemblea legislativa dell'Emilia Romagna ha reso omaggio con un minuto di silenzio in memoria dell'ex ministro Roberto Maroni della Lega, scomparso a 67 anni. I lavori dell'aula si sono concentrati sulla legge Salva-comuni, approvato un fondo di 650.000 euro in 3 anni per le amministrazioni locali in difficoltà. Fuori dall'aula a tener banco però la candidatura del presidente della regione Stefano Bonaccini alla segreteria del Pd e quella possibile dell'ex vicepresidente Elly Schlein. Se verrà eletto alle primarie di febbraio Bonaccini ha già annunciato che rimarrà alla guida dell'Emilia Romagna fino alla fine del mandato, non essendoci incompatibilità. Tra gli alleati di coalizione si attendono le mosse politiche ed i programmi, i partiti di opposizione sono preoccupati da un eventuale doppio incarico. La norma salva comuni approvata in mattinata aiuterà le amministrazioni in difficoltà dicono i gruppi di maggioranza, per le opposizioni una norma troppo discrezionale.

Nel servizio di Paolo Pini - montato da Marco Sermenghi - le interviste a Giulia Pigoni capogruppo lista Bonaccini,
Amico Federico Alessandro capogruppo Emilia romagna Coraggiosa, Silvia Piccinini capogruppo m5s, Valentina Castaldini capogruppo Fi, Luca Sabattini Pd relatore di maggioranza, Stefano Bargi lega relatore di minoranza e Marta Evangelisti capogruppo Fdi.