Vittime della strada in aumento in regione

Da inizio anno sono già 225: l'Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale rivela i dati provvisori in occasione della giornata mondiale

Da inizio anno 225 persone sono morte sulla strada in Emilia Romagna, sedici in più dell'anno scorso, e ci sono stati 1700 feriti. A rivelare i dati, “ancora provvisori”, è Mauro Sorbi, presidente dell'Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale, in occasione della giornata mondiale delle vittime della strada. 
Per chi sopravvive agli incidenti più gravi, la ripresa è un percorso lungo e difficile, come racconta Paolo Torsello, dell'Associazione dei familiari vittime della strada.  La speranza è nella riduzione dell'incidentalità: “la mobilità è tornata ai livelli pre covid, ma dobbiamo cambiare le abitudini alla guida”, osserva Simona Larghetti, delegata della Città metropolitana alla sicurezza stradale. 
Il servizio di Samuele Amadori.