Racconto di una giornata trionfale

Bandiere rosse da Valencia a Chivasso, da Borgo Panigale all'Australia, casa di Stoner, ultimo pilota a vincere il titolo con la Ducati

Bandiere rosse a Valencia, dove Pecco Bagnaia aveva appena vinto il titolo della Motogp. Bandiere rosse a Chivasso, dove il pilota è il figliol prodigo.
Bandiere rosse a Borgo Panigale, dove il miracolo Ducati si è concretizzato a livello motoristico.
Il triangolo dei festeggiamenti ieri verteva su questi tre luoghi, apparentemente senza legami fra loro. Ce ne sarebbe un altro, idealmente, di vertice: in Australia, non lontano dal mare della Gold Coast. Il ranch dove vive Casey Stoner, l'ultimo a essersi fregiato del titolo iridato in casacca Ducati.
La festa numero è stata quella al quartier generale, in una giornata che di freddo aveva solo le temperature.
C'è una tradizione a Maranello, casa Ferrari. Quando la rossa vince, il parroco fa suonare le campane della chiesa. L'idea è stata mutuata dal sacerdote di Borgo Panigale. Così, al momento della vittoria di Bagnaia, i rintocchi si sono sentiti a 1500 km di distanza dal luogo in cui sventolava la bandiera a scacchi.

Il servizio di Samuele Amadori, montato da Alberto Carroli, con le immagini di Diego Gualandi