Cadavere carbonizzato trovato in un'auto. Potrebbe essere di una donna

Giallo nel modenese. La macchina, data alle fiamme, appartiene a una 32enne residente nel modenese. Il marito ne aveva denunciato la scomparsa

Potrebbero essere di una donna i resti trovati in un'auto completamente carbonizzata, abbandonata nelle campagne del modenese, a Fossa di Concordia. 
A notare la macchina, un'utilitaria, ieri sera intorno alle 21, è stato un un passante che ha dato l'allarme. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della compagnia di Carpi con il personale della scientifica, il magistrato di turno e i Vigili del fuoco, che hanno estratto, sembra dal bagagliaio della vettura, il poco che ormai restava di un corpo. 
Le indagini sono scattate subito, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi. Anche perché il cadavere non è stato ancora identificato. 
Dalle prime informazioni che trapelano, però, la macchina sarebbe intestata a una donna di 32 anni residente nel modenese. una prima pista da cui i militari sono partiti per rintracciare i familiari della proprietaria dell'auto, in particolare il marito, che due giorni aveva denunciato la scomparsa della moglie.

Il servizio di Sara Scheggia, montaggio di Andrea Neri.