Dopo lo sciopero, la Traviata in scena all'Europauditorium

Nuova produzione del Teatro Comunale di Bologna, dove sono partiti i lavori di riqualificazione. Una visione contemporanea del regista Alessandro Talevi

Dopo lo sciopero che aveva fatto saltare la Prima, il sipario si è alzato sulla storia d'amore più celebre e sofferta della lirica, quella di Violetta e Alfredo. 
Il teatro Comunale di Bologna - nel suo temporaneo trasloco all'Europaudiorium prima dei tre anni che trascorrerà una struttura in Fiera - ha portato in scena una nuova produzione della Traviata di Verdi. La visione del regista, Alessandro Talevi, assume tinte contemporanee e la protagonista diventa un'artista trasgressiva - che suscita ammirazione e invidia maliziosa.

Nel servizio di Francesca Romanelli - montato da Fabio Giorgetti - l'intervista a Talevi e al soprano Zuzana Markova, che interpreta Violetta.