Il femminicidio di Alice Neri, in Francia udienza di convalida dell'arresto per Gaaloul

Pesante, secondo la Procura di Modena, il quadro di indizi a carico del 29enne tunisino accusato di avere ucciso l'operaia di Rami di Ravarino, trovata carbonizzata nel bagagliaio della sua auto il 18 novembre a Concordia sulla Secchia

Oggi a Nancy si è tenuta l'udienza di convalida dell'arresto per Mohamed Bedoui Gaaloul il 29enne tunisino fermato a Mulhouse in Francia. E' accusato di avere ucciso Alice Neri e di averne bruciato il corpo. 

Il cadavere è stato ritrovato completamente annientato dal fuoco, “come in un forno crematorio” ha spiegato la pm Claudia Natalini. 

Nel servizio di David Marceddu (montato da Emanuele Righi) la voce del Procuratore capo di Modena Luca Masini