Rapina in gioielleria a Bologna, banditi in fuga con orologi di pregio

Colpito un negozio in pieno centro, malmenato il titolare. Indaga la polizia

È stata un'azione fulminea. Tre uomini con parrucche e barbe finte hanno fatto irruzione poco dopo le 18 di ieri, 7 dicembre. La gioielleria Retrò si trova in via D'Azeglio, in pieno centro a Bologna. In quel momento il titolare, Massimo Magnani Borea, era solo e si preparava alla chiusura. Lo hanno aggredito con un manganello, immobilizzandolo a terra.

Nella colluttazione coi rapinatori ha riportato una lieve contusione alla testa. Il terzo uomo ha ripulito la vetrina. Nel bottino, del valore di decine di migliaia di euro, solo orologi pregiati, Rolex e Cartier, perché più facili da smerciare.

La Polizia ha ritrovato i monopattini utilizzati dai rapinatori per raggiungere la gioielleria. Poi sono scappati a piedi, racconta Magnani Borea.

Per il commerciante si tratta del secondo assalto subito in due anni. Solidarietà da parte del sindaco di Bologna Lepore che ha espresso fiducia nelle indagini della Polizia.
 

Il servizio di Giorgio Maria Leone, montato da Marco Sermenghi, con la testimonianza del titolare della gioielleria Massimo Magnani Borea, e il sindaco di Bologna, Matteo Lepore