Covid e influenza, aumentano i ricoveri

Situazione difficile negli ospedali per l'arrivo dell'"australiana" mentre l'epidemia di Coronavirus non frena

La combinazione tra "australiana", l'influenza stagionale in anticipo, e l'epidemia di Covid ancora in corso sta mettendo alla prova il sistema sanitario della regione. All'ospedale Maggiore di Bologna la pressione dei contagiati dal Coronavirus ha messo in crisi il sistema delle "bolle", che accoglie nei vari reparti i ricoverati per altre ragioni ma che sono anche positive. Il nosocomio bolognese ha perciò deciso di riaprire il reparto Covid. Le nuove infezioni non gravano sulle terapie intensive, dove i pazienti sono stabili. Appaiono più seri i sintomi dell'influenza, particolarmente nei bambini, tanto che pediatri e pronto soccorso pediatrici sono presi d'assalto un po' dappertutto.
 

Nel servizio di Francesco Satta, l'intervista a Marcello Lanari, direttore pediatria d'urgenza Policlinico Sant'Orsola di Bologna