Caso Alice Neri. Il legale di Gaaloul chiede la scarcerazione

Per l'avvocato Roberto Ghini a carico del principale sospettato del femminicidio "non ci sono indizi gravi"

Motivando la richiesta di scarcerazione di Mohamed Gaaloul, il suo avvocato, Roberto Ghini, sostiene che gli indizi a  carico del 29 enne tunisino “non sono gravi”. L'istanza sarà valutata nei prossimi giorni dal Tribunale del Riesame. 

Nel frattempo continua il lavoro degli inquirenti per far luce sul movente del femminicidio.

Il servizio di Francesco Tomei con il montaggio di Giacomo Lagrasta