Come riconoscere i finti addetti di Hera, consigli anti-truffa

I malintenzionati possono approfittare di molte situazioni. Le vittime sono soprattutto anziane. La multiutility fornisce alcune indicazioni utili

Con la scusa del carobollette, nell'ultimo periodo si sono moltiplicati i truffatori che si spacciano per addetti delle società di distribuzione di energia, introducendosi nelle case dei più anziani profilando la possibilità di un risparmio inesistente, che poi si trasforma in una vera e propria sottrazione di denaro o di preziosi. Dopo le numerose segnalazioni di episodi del genere arrivate di recente, il Gruppo Hera ad esempio sottolinea che i propri operatori sono sempre identificabili dalla divisa e dal tesserino di riconoscimento e non sono incaricati a intervenire sugli impianti privati, tranne nei casi di sostituzione, manutenzione o lettura dei contatori interni a un'abitazione. 

Il servizio di Nicola Zanarini, montato da Matteo Cotugno