Ginnastica o giardinaggio, le rose dell'Acer per le donne

Progetto contro la violenza di genere e per promuovere la socialità, con iniziative negli edifici residenziali pubblici

Per le donne. Con le donne. 
“Le ROSE DI ACER” è un progetto che nasce a Ravenna in alcuni fabbricati di Edilizia Residenziale Pubblica e gestiti da Acer, principalmente rivolto alle donne, molte sono infatti le donne sole che vivono nei 7 edifici di Viale Randi, Via Palladio e Via Suzzi.
Si tratta di un progetto “a più mani”, che vede la collaborazione di Acer Ravenna e dell’Associazione Linea Rosa, della Cooperativa sociale Villaggio Globale e del Comune di Ravenna. è un Progetto di partecipazione. 
Il primo segnale partì nel 2019 direttamente da un’inquilina, sensibile al tema della violenza delle donne: dopo aver “offerto” e fatto affiggere la mattonella “Ravenna Città delle Donne” nell’edificio di Via Palladio, ha continuato nel tempo a farsi promotrice delle iniziative di sensibilizzazione dell’Associazione Linea Rosa.
Non solo, questi edifici sono stati coinvolti nel Progetto Condomini Sostenibili - che ha contribuito a coinvolgere maggiormente le inquiline nella cura delle aree verdi condominiali.
E’ quindi maturata l’idea di non disperdere l’attivismo, di innalzare il senso di Comunità e di coltivare ogni tipo di esperienza insieme, come i corsi di ginnastica condominiale.

Nel servizio di Giovanna Greco le interviste alle inquiline Anna Rita Montanari e Milena Giulia Chinello, a Emanuela Capellari (Mediatrice sociale ACER Ravenna), Monica Vodarick, (vicepresidente associazione Linea Rosa Ravenna), Eleonora Ricci (cooperativa sociale Villaggio Globale Ravenna)