"L'arresto di Messina Denaro atto dovuto, ma doveva arrivare prima"

La figlia di Paolo Borsellino, morto nell'attentato ordinato dal boss, ha incontrato i ragazzi delle scuole: "Siete la parte migliore di questo paese martoriato"

Fiammetta Borsellino non festeggia per l'arresto di Matteo Messina Denaro, il boss di Cosa Nostra condannato all'ergastolo per essere uno dei mandanti dell'assassinio di suo padre Paolo nella strage di via D'Amelio. “Meglio tardi che mai, ma mi faccio molte domande”, dice, raccontando davanti a 400 studenti delle scuole elementari, medie e superiori di Savignano sul Rubicone il padre, l'uomo, il magistrato che insieme a Giovanni Falcone aveva dichiarato guerra alla mafia.
Nel servizio di Serena Biondini l'intervista a Fiammetta Borsellino.