Sostanza oleosa nelle acque del Reno, scoperta l'origine dello sversamento

Le Guardie Zoofile hanno trovato il punto da cui esce il liquido. Vigili del Fuoco e Protezione Civile al lavoro per arginare il danno

Dopo il primo avvistamento di macchie oleose sul fiume Reno, tra le province di Bologna e Ferrara, due Guardie Ambientali ne hanno scoperto l'origine nel territorio di Castello d'Argile. La sostanza esce dal fondo fangoso, forse da una vecchia tanica interrata.

Mentre continuano i lavori per arginare il danno ambientale, Arpae prosegue le analisi. Vigili del fuoco e carabinieri forestali dovranno stabilire quali siano le cause dello sversamento e se ci siano responsabilità.

Nel servizio di Samuele Amadori l'intervista alla Guardia Ambientale Holger Guidi e al sindaco di Pieve di Cento Luca Borsari