Sostanza oleosa nel Reno, si continua a cercare l'origine dello sversamento

Si pensava provenisse da un canale di bonifica ma la situazione resta da chiarire

A Sala Bolognese si continua a lavorare per arginare lo sversamento oleoso che sta interessando le acque del fiume Reno. In  un primo momento si era pensato che provenisse da un canale di bonifica - il Dosolo - ma le indagini sono ancora in corso. Si attendono gli esiti delle analisi sulle acque.

Nel servizio di Silvia Zerilli le interviste a Cristina Volta, responsabile Arpae per l'area metropolitana di Bologna e a Emanuele Bassi, sindaco di Sala Bolognese.