Friuli Venezia Giulia
    05 Aprile 2020 Aggiornato alle 19:10
    Cronaca

    Ritrovati i 300 kg di esplosivo scomparsi al largo di Grado

    Sono già stati fatti brillare. Erano a 300 metri dal punto di rilascio. Sempre più attendibile l'ipotesi dello spostamento causato da un peschereccio, che non poteva navigare in quelle acque interdette durante l'operazione
    Credits © tgr Ritrovato l'esplosivo scomparso
    Ritrovato l'esplosivo scomparso
    Sono stati ritrovati i 300 chili di tritolo, destinati al brillamento e di cui si erano perse le tracce una settimana fa nei fondali al largo di Grado. Il materiale è stato fatto esplodere.  Il ritrovamento è frutto delle ricerche che i sommozzatori hanno ripreso con attrezzature più sofisticate. IL tritolo era a circa 300 metri dal punto in cui era stato rilasciato . Si presume che sia stato spostato da un'unità di pesca. Non da una rete a strascico ma da una draga idraulica. Il siluro, che in origine conteneva l'esplosivo, è ancora oggetto di indagine . Il magistrato deciderà l'eventuale dissequestro. La prefettura ha coordinato le operazioni con Capitaneria di porto e subacquei della Marina militare. 
    watchfolder_TGR_FRIULIVENEZIAGIULIA_WEB_441559_EFF ESPOSIVO IN MARE.mxf
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca