Friuli Venezia Giulia
    18 Luglio 2019 Aggiornato alle 20:14
    Economia & Lavoro

    Case, mercato in salute

    Compravendite a +3,6 % nel 2018. L'analisi è dell'agenzia delle entrate
    Credits © tgrfvg Case in costruzione
    Case in costruzione
    Positivo, per il quarto anno consecutivo, il mercato immobiliare residenziale del Friuli Venezia Giulia. Nel 2018, infatti, le
    compravendite di abitazioni sono state 13.660, in aumento del 3,6% rispetto all'anno precedente. In cima alla classifica, la provincia di Udine, con 5.754 transazioni registrate, mentre sul fronte delle quotazioni si registra un ulteriore lieve calo rispetto al 2017 (mediamente dell'1,5% per i comuni capoluogo e dello 0,3% per il restante territorio), con un valore medio pari a 1.491 euro al metro quadrato nei capoluoghi di provincia e di 1.040 euro al metro quadrato nel restante territorio. Sono questi i principali dati contenuti nell'ultimo studio elaborato dall'Osservatorio del Mercato immobiliare dell'Agenzia delle Entrate che analizza l'andamento del mercato immobiliare delle abitazioni nelle regioni, con approfondimenti e focus per ogni Provincia.
    In base alle statistiche regionali sul mercato immobiliare residenziale, scrive la Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia, se nel 2018 nel capoluogo friulano si sono registrate 5.754 compravendite, nelle province di Trieste gli scambi sono stati 3.186, a Pordenone (3.079) e a Gorizia (1.642). Rispetto al 2017 quelle che sono cresciute di piu' sono le province di Pordenone (+6,2%) e di Udine (+4,2%). A differenza dei volumi di compravendita, le quotazioni presentano variazioni in lieve diminuzione rispetto all'annualita' precedente. Il calo, sottolinea lo studio, e' piu' marcato per le citta' di Pordenone (-3,8%) e di Gorizia (-2,5%). In lieve calo anche le dimensioni degli immobili acquistati. La superficie media per unita' abitativa compravenduta dei capoluoghi e' pari a 107,1 metri quadrati, in lieve riduzione rispetto al 2017
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Economia & Lavoro