Friuli Venezia Giulia
    16 Ottobre 2019 Aggiornato alle 20:04
    Sport

    Federico Liber fa sua la Cividale-Castelmonte

    Il pilota della C8P evo si è aggiudicato la 42esima edizione della cronoscalata. Tra le auto storiche più veloce di tutti l'austriaco Harald Moessler
    Credits © organizzazione Cividale-Castelmonte Federico Liber in azione
    Federico Liber in azione
    Cinque vittorie assolute, di cui tre di fila: la Cividale-Castelmonte è ancora il regno di Federico Liber. Il pilota della gloria C8P evo si è aggiudicato la 42esima edizione della cronoscalata, valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, per il campionato Friuli Venezia Giulia, per il Campionato del Centro Europa, per le serie nazionali di Austria e Slovenia oltre che per il Trofeo Alpe Adria 2019. ha chiuso le due manche in 6'19''77 davanti a Stefano Gazziero su Osella Fa30 e a Sergio Farris su Osella Pa2000. Tra le auto storiche il più veloce di tutti è stato l'austriaco Harald Moessler, che su Steyr Puch Konigberg Spyder ha completato le due salite in 7'53''21, precedendo il vincitore delle ultime due edizioni, il cividalese Rino Muradore su Ford Escort e Michele Massaro su Bmw M3. Buona la partecipazione di pubblico (proveniente anche da Austria e Slovenia), e dei piloti: sono stati in 160 tra le auto moderne e 71 tra le vetture storiche a darsi battaglia lungo la strada che da Carraria di Cividale porta a Castelmonte, meno di sei chilometri e mezzo. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Sport