Friuli Venezia Giulia
    20 Novembre 2019 Aggiornato alle 00:01
    Spettacolo

    Il jazz prende il volo con il sax funk di Bill Evans

    Al teatro Zancanaro al completo il via alla quindicesima edizione del Volo del Jazz a una settimana dalla conclusione di Jazz & Wine of Peace
    Credits © tgrfvg Bill Evans al Volo del jazz
    Bill Evans al Volo del jazz
    Alfiere del funk jazz da grande scuola, il sassofonista statunitense Bill Evans, con il suo ultimo progetto "Spy Killers", presentato per la prima volta in Italia, ha dato il via sabato sera, nel teatro Zancanaro di Sacile tutto esaurito, alla 15esima edizione del Volo del Jazz , il festival di Controtempo che arriva a una settimana soltanto dalla conclusione di un'edizione stellare di Jazz & Wine of Peace, altro fiore all'occhiello nell'attività dell'associazione.  Evans, che ha alternato a una carriera da solista di livello mondiale la collaborazione con grandi nomi come Miles Davis, John McLaughlin, Herbie Hancock, Randy Brecker e stelle del rock come Mick Jagger e Andy Summers, nel concerto di Sacile ha messo in evidenza il suo gusto per le formule classiche del funk, in un continuo gioco di sincopati, accenti, e lunghe frasi virtuosistiche. Un gioco che ha avuto come complici musicisti di classe come il tastierista Simon Oslender, un favoloso bassista come Clasu Fischer e la precisione millimetrica di Wolfgang Haffner alla batteria. Un quartetto che ha segnato subito il ritmo alla sala, trascinando il pubblico in un crescendo di groove ritmico che ha pescato a piene mani anche da sonorità soul e rhytm'n blues. Un grande debutto, per Il Volo del jazz, che proseguirà per tutto il mese con altri concerti in programma fra Sacile e Pordenone. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Spettacolo