Friuli Venezia Giulia
    20 Settembre 2020 Aggiornato alle 20:13
    Cronaca

    I militari italiani in Afghanistan donano 550 kit con prodotti alimentari

    Il contingente è guidato dalla Brigata Ariete; riso, farina olio e zucchero saranno consegnate alle famiglie più povere di Guzarah e Injil
    Credits © Esercito Il Comandante consegna i Food Kits ai capi distretto di Guzarah e Injil
    Il Comandante consegna i Food Kits ai capi distretto di Guzarah e Injil
    Nell'ambito della missione in Afghanistan, il contingente italiano di “Resolute Support”, guidato 132^ Brigata corazzata “Ariete” (il cui comando ha sede a Pordenone), ha donato alle comunità di Guzarah e Injil, località della provincia di Herat, 550 kit di generi alimentari di prima necessità (riso, farina, legumi, olio, zucchero, oltre a coperte) da destinare alle famiglie più povere.

    La consegna dei Food kits è avvenuta nella sede del Train Advise Assist Command West (TAAC-W), alla presenza delle autorità locali dei due distretti e del Comandante del TAAC-W, Generale di Brigata Enrico Barduani.

    Il TAAC-W è un Comando NATO a guida italiana in cui operano uomini e donne dell’Esercito Italiano, dell’Aeronautica Militare, della Marina Militare e dell’Arma dei Carabinieri. Il comando è responsabile nell’ambito dell’operazione “Resolute Support” della parte occidentale dell’Afghanistan, che comprende le province di Herat, Badghis, Farah e Ghor, per un’estensione territoriale pari all’intero Nord Italia e una popolazione di oltre tre milioni e mezzo di abitanti.

    È composto da militari di 8 nazioni (Albania, Ungheria, Lituania, Romania, Slovenia, Ucraina, Stati Uniti d’America, oltre all’Italia) che operano con l’obiettivo di contribuire all’addestramento, all’assistenza e alla consulenza in favore delle Istituzione e delle Forze di Sicurezza Afgane.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca