Friuli Venezia Giulia
    19 Febbraio 2020 Aggiornato alle 13:38
    Cronaca

    Cronaca

    Anziano aggredito nella notte nella sua casa di Lignano

    L'uomo si trova ora all'ospedale di Lignano con quattro costole rotte. A dare l'allarme è stato lui stesso
    Credits © Rai Giuseppe Spartà
    Giuseppe Spartà
    È ricoverato all'ospedale di Latisana con 4 costole rotte Giuseppe Spartà, l'85enne di Lignano legato e malmenato da due persone nella notte nella sua casa. È stato lui stesso a dare l'allarme dopo essersi liberato delle cinture che gli aggressori avevano usato per immobilizzarlo. L'uomo, dolorante, ha bussato alla porta dell'unica vicina presente nel condominio di via dei giardini, costituito da seconde case e in questi giorni quasi completamente vuoto. Mi hanno rubato tutto, ha detto sotto shock alla signora Anna, residente nel suo stesso pianerottolo. Aveva del sangue in teste e ha riferito di essere riuscito a mordere alla mano uno dei rapinatori. Avevano un accento straniero, ha aggiunto la vittima. La vicina aveva sentito dei rumori provenire dall'impalcatura che circonda lo stabile, utilizzata presumibilmente per salire al secondo piano ed entrare attraverso la finestra dell'appartamento dell'uomo che vive solo. La sua casa, messa a soqquadro dai due criminali, è stata analizzata dal nucleo scientifico dei carabinieri, che stanno indagando alla ricerca di tracce che possano ricondurre ai malviventi. Il signor Spartà è conosciuto a Lignano pineta per essere il gestore del chiosco frecce tricolori. La scorsa estate è stato vittima di un'altra rapina sotto casa: un uomo tuttora ignoto gli portò via con la forza l'incasso della giornata, circa seimila euro. Una delle cose che stanno provando a capire i carabinieri è un eventuale legame tra i due episodi.
    ligano aggressione dibartolomeo
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca