Friuli Venezia Giulia
    19 Febbraio 2020 Aggiornato alle 14:26
    Cronaca

    Si spacciavano per sordomuti chiedendo denaro: denunciati dalla polizia

    Gli agenti hanno individuato tre giovani romeni che raccoglievano soldi per finte associazioni pro disabili
    Credits © Questura di Pordenone Gli agenti della Polstrada di Pordenone
    Gli agenti della Polstrada di Pordenone
    Si spacciavano per sordomuti chiedendo offerte ai passanti per inesistenti organizzazioni a favore dei disabili ma erano soltanto dei truffatori. A scoprirlo sono stati gli agenti della polizia locale e della Questura di Pordenone. Si tratta di quattro giovani di origine romena tra i 21 e i 26 anni denunciati per truffa aggravata.
    Mercoledì scorso, sono stati fermati mentre chiedevano denaro in centro a Pordenone. Avevano con loro, come accertato dalla perquisizione della polizia, diverse cartelle con le indicazioni di false onlus, contanti presumibilmente frutto delle truffe, un blocchetto di ricevute con i soldi incassati e arnesi da scasso. L'indagine è stata avviata in seguito alla segnalazione di un cittadino. "L'operazione dimostra che la nostra linea di invitare a non dare soldi agli accattoni è corretta - è stato il commento dell' assessore comunale alla sicurezza Loperfido - Dietro l'accattonaggio, si nascondono infatti spesso vere e proprie organizzazioni criminali".

     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca