Friuli Venezia Giulia
    25 Settembre 2020 Aggiornato alle 14:18
    Società

    Progetto

    Udine sempre più a misura di anziano

    Il punto sul tavolo di coordinamento tra sindacati dei pensionati e Comune per mantenere il più possibile autonoma la fascia della terza età
    Credits © rai Anziana a Udine
    Anziana a Udine
    Un quarto della popolazione di Udine ha superato i 65 anni. Di queste 26 mila persone un terzo vive da solo, dunque in una condizione di fragilità, alla quale si aggiungono spesso anche capacità economiche limitate. Dopo aver avviato dei progetti intergenerazionali pilota, i sindacati confederali dei pensionati assieme all'amministrazione comunale hanno firmato a dicembre un protocollo d'intesa  per attivare e promuovere un tavolo di coordinamento permanente sulle politiche sociali e per mantenere la popolazione attiva anche con l'avanzare dell'età. L'obiettivo è mantenere anche gli anziani e i cosiddetti grandi vecchi autonomi e residenti nelle loro abitazioni il più a lungo possibile. A questo proposito, sono state programmate già alcune attività assieme alle associazioni  e sono state avanzate alcune proposte. Una di queste è rendere il centro cittadino quanto più fruibile dalle persone avanti con l'età, quindi abbattendo le barriere architettoniche e aumentando la sicurezza dei pedoni e magari rendendo piazza san Cristoforo un luogo a misura di persona . I sindacati dei pensionati hanno anche chiesto all'università di aprire il giardino del palazzo Maseri Antonini alla cittadinanza, perché accorcerebbe il percorso dei pedoni diretti in centro, ma diventerebbe anche un luogo di incontro intergenerazionale. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Società